Emergenza epidemiologica COVID-19

Le precauzioni di base sono quotidianamente oggetto della Nostra attenzione: gli addetti al settore funerario svolgono attività prevalenti in luoghi pubblici affollati e sono spesso a contatto con ambienti in cui ci si raccoglie per il culto delle esequie.

Dovendo svolgere il regolare funzionamento delle operazioni di sepoltura ed il divieto di assembramenti di persone anche all’esterno,  siamo a richiedervi, affinché al seguito del carro funebre e all’arrivo presso i cimiteri,  non si accalchi al cimitero un numero maggiore di 15 persone.

Le persone partecipanti alla cerimonia funebre in parrocchia, presso i tempi Crematori e le Sale di Commemorazione, potranno essere accolte a seconda della capienza delle strutture, nel rispetto della distanza di sicurezza di almeno 1 metro che va infatti salvaguardata, a tutela di tutti, anche in occasione delle esequie, l’ingresso è vincolato all’utilizzo di mascherine a protezione delle vie respiratorie  (ad esclusione dei soggetti indicati nel Decreto della Regione Piemonte n. 64 art. 1).

Per partecipare alle esequie dei defunti non è più necessario munirsi di autodichiarazione  per gli spostamenti all’interno della regione, in vigore dal 4 maggio 2020, ma è necessaria solo se si cambia regione, e di pass forniti per i nostri servizi funebri, esclusivamente per l’accesso ai cimiteri.

 

A seguito degli ultimi aggiornamenti sul diffondersi del Covid-19 in merito a nuove disposizioni dal 18 maggio al 14 giugno (salvo diverse prescrizioni) la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha diramato il DPCM che reca le nuove disposizioni che entreranno in vigore dal 18 maggio fino al 14 giugno 2020.

 

Si intendono pertanto nuovamente variati gli svolgimenti dei rosari e i funerali in chiesa, le cerimonie di commiato e di consegna delle ceneri presso i Tempi Crematori e le esequie civili e di tutte le religioni, le benedizioni presso gli Ospedali e le Strutture sanitarie potranno essere richieste, ma a discrezione di ciascuna struttura potranno essere sospese, rimane  il vincolo che vengano evitati gli assembramenti. I cimiteri cittadini sono aperti alle visite al pubblico.

 

Per la tutela di utenti e operatori del settore su tutto territorio nazionale la Federazione Nazionale Imprese Onoranze Funebri emana costantemente le nuove normative (che si possono visualizzare nell’articolo dedicato agli operatori del settore).

Gli ultimi aggiornamenti del Ministero della Salute in data 28 maggio 2020 dispongono nuove normative per regolamentare le cerimonie, i trasporti funebri e le modalità di trattamento dei decessi per Covid-19.

 

I cimiteri cittadini riaprono le visite al pubblico martedì 5 maggio 2020. 

Anche i cinque cimiteri della Città di Torino (Monumentale, Parco, Sassi, Abbadia di Stura, Cavoretto) si adeguano.

I cimiteri sono aperti alle visite al pubblico dal 5 maggio fino a nuove comunicazioni.  Vengono garantite le attività di sepoltura. Orario continuato per i diaconi che danno le benedizioni all’ingresso, dalle ore 9 di mattina sino all’ultimo funerale.

Chiusi al pubblico gli Uffici presso il Monumentale e il Parco che si limitano a svolgere le attività di verifica amministrativa e tecnica per i funerali. Sono anche sospesi i cantieri in corso e le attività dei marmisti. Funzionamento ridotto anche presso gli uffici della sede centrale in Corso Peschiera.

I commiati delle Società per la Cremazione subiranno delle variazioni da mercoledì 3 giugno 2020:

-nel Tempio Crematorio So.Crem. di Torino e Mappano riprenderà la celebrazione  del Rito di Commiato e del Rito di Consegna delle ceneri.

In ottemperanza all’ultimo DPCM del 17/05/2020 con relativi Allegati ed ai Decreti del Presidente della Regione Piemonte n. 63 e 64, l’accesso alle sale si svolgerà in modo da evitare ogni forma di assembramento sia all’interno sia nei luoghi antistanti e annessi.

Nel rispetto della normativa sul distanziamento tra le persone, tenendo conto della distanza minima di sicurezza, SOCREM Torino, considerata la capienza delle sale, ha stabilito il numero massimo di persone che vi potranno accedere in:
• Tempio Crematorio di Torino
Sala del Commiato: massimo 18 persone
Sala della Memoria e sala d’attesa: massimo 5 persone
• Tempio Crematorio di Mappano
Sala del Commiato: massimo 12 persone
Sala della Memoria e sala d’attesa: massimo 2 persone
Per ragioni igienico-sanitarie durante le cerimonie non verrà utilizzato il microfono.
L’accesso agli spazi di SOCREM Torino è vincolato all’utilizzo di mascherine a protezione delle vie respiratorie (ad esclusione dei soggetti indicati nel Decreto della Regione Piemonte n. 64 art. 1). Agli ingressi degli spazi comuni sono a disposizione dell’utenza liquidi igienizzanti.

La SOCREM Torino quindi garantirà il servizio di cremazione così come dall’articolo 2 del Decreto del Ministero degli Interni del 1 luglio 2002.
Tale attività potrà essere prestata dai dipendenti della SOCREM Torino nei limiti e con le cautele di tutte le misure igieniche sanitarie diramate dagli Enti competenti.

-nel Tempio Crematorio di Hysteron Piscina sono sospesi il Rito di Commiato e il Rito di Consegna delle ceneri.

—————————————————————————

Tali norme vengono attuate in ottemperanza a quanto disposto alla luce dei nuovi aggiornamenti da: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Regione Piemonte, Città di Torino, Federazione Nazionale Imprese Onoranze Funebri.

 In data 17 maggio 2020 la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha diramato il DPCM che reca le disposizioni relative alla cosiddetta “FASE 2” che entreranno in vigore dal 18 maggio 2020 al 14 giugno 2020.

– Il Ministero della Salute in data 10 aprile 2020 proroga  fino al 3 maggio 2020 le precauzioni del contenimento e determina nuove disposizioni.

– Il Ministero della Salute ha emanato una circolare del 1 aprile 2020 con precauzioni da adottare in via obbligatoria per i decessi Covid-19 e generalizzata per i decessi con sospetto.

-Il Ministero della Salute  del 22 marzo 2020 in seguito all’entrata in vigore del Dpcm 22 marzo 2020 (il cui allegato 1 è stato modificato dal  Dm 25 marzo 2020) (sulla base del decreto del 5 marzo 2020 Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19,).

-l’Ordinanza Regione Piemonte n. 64 del 27 maggio, che prevede da venerdì 29 maggio fino alla mezzanotte di martedì 2 giugno, salvo diverse regolamentazioni dei Sindaci relative al proprio territorio comunale, l’obbligo di usare la mascherina in tutti i luoghi pubblici all’aperto del territorio regionale, ma solo all’interno dei centri abitati e nelle aree commerciali.

L’obbligo non sarà valido per i bambini di età inferiore a sei anni, per i soggetti con forme di disabilità o con patologie non compatibili con l’uso continuativo dei dispositivi di protezione individuale.

{23 febbraio 2020 (Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19;il 29 febbraio 2020 la Regione Piemonte ha emesso una circolare esplicativa con chiarimenti (prot.8745 del 24.02.2020), la Regione Piemonte ha emesso in data 11 marzo 2020 nuove normative per le attività necroscopiche,}

Città di Torino

-il segretario della Federazione Nazionale Onoranze Funebri- FENIOF,  (Coronavirus COVID-19 Aggiornamenti per le imprese funebri e protocollo operativo), ( nuove normative Feniof).

Il Segretario della Federazione Nazionale Imprese Funebri è stato intervistato su varie testate giornalistiche estere e italiane; la rassegna stampa delle interviste è nella pagina dedicata ai link ai giornali con gli articoli.

-dalla Diocesi di Torino e Susa

La Diocesi di Torino e Susa ha aggiunto una nota sulla benedizione delle salme al cimitero, si effettua la benedizione all’arrivo al cimitero con maggiore attenzione alle fasce orarie:

  • nei cimiteri di Abbadia di Stura, Sassi e Cavoretto, la richiesta della benedizione va fatta direttamente al parroco di competenza territoriale del cimitero;
  • nel cimitero Monumentale, oltre l’orario consueto di presenza dei diaconi (ore 10-14), da giovedì 27 a sabato 29 febbraio 2020, sarà presente un diacono anche nella fascia 14.00-15.30.